Informazioni ambientali – A.S.L. Napoli 2 Nord

Informazioni ambientali

Informazioni ambientali

Con il referendum del 18 aprile 1993 sono state abrogate parti di articoli della L. n. 833/78, istitutiva del Servizio Sanitario Nazionale (S.S.N.), e conseguentemente eliminate le competenze ambientali quali rumori, radiazioni non ionizzanti (N.I.R.), acque di scarico, emissioni in atmosfera e rifiuti.

A seguito del referendum citato, i Dipartimenti di Prevenzione hanno continuato ad esercitare tali attività, le quali sono state affidate successivamente (L. n. 61/94) alle Agenzie Regionali di Protezione Ambientale (A.R.P.A.). Queste ultime sono state istituite unitamente all'Agenzia Nazionale per la Protezione dell'Ambiente (A.N.P.A.), poi Agenzia per la Protezione dell'Ambiente e per i Servizi Tecnici (A.P.A.T.), nel 2008 confluita nell'Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (I.S.P.R.A.).

Sono dunque A.R.P.A., I.S.P.R.A. e altre istituzioni individuate a seguito di successive norme (Regione, Provincia e Comune) gli attuali detentori delle informazioni ambientali di riferimento.

Link utili:

http://www.arpacampania.it

http://www.isprambiente.gov.it

In Regione Campania l’ORSA (Osservatorio Regionale per la sicurezza Alimentare) è detentore dei dati relativi agli esiti dei campionamenti effettuati dal personale afferente alle Aziende Sanitarie Locali su matrici alimentari per cui si rimanda alla specifica sezione che contiene le relazioni annuali/pluriennali fruibili attraverso il seguente link: http://www.orsacampania.it/pri-relazioni/

Infine si rimanda alla sezione “sistema informativo statistico” accessibile dalla home del sito della ASL Napoli2 Nord, dove sono pubblicati annualmente i flussi relativi alle attività espletate dai servizi territoriali (compresi ispezioni, controlli, etc.)

Con il referendum del 18 aprile 1993 sono state abrogate parti di articoli della L. n. 833/78, istitutiva del Servizio Sanitario Nazionale (S.S.N.), e conseguentemente eliminate le competenze ambientali quali rumori, radiazioni non ionizzanti (N.I.R.), acque di scarico, emissioni in atmosfera e rifiuti.

A seguito del referendum citato, i Dipartimenti di Prevenzione hanno continuato ad esercitare tali attività, le quali sono state affidate successivamente (L. n. 61/94) alle Agenzie Regionali di Protezione Ambientale (A.R.P.A.). Queste ultime sono state istituite unitamente all'Agenzia Nazionale per la Protezione dell'Ambiente (A.N.P.A.), poi Agenzia per la Protezione dell'Ambiente e per i Servizi Tecnici (A.P.A.T.), nel 2008 confluita nell'Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (I.S.P.R.A.).

Sono dunque A.R.P.A., I.S.P.R.A. e altre istituzioni individuate a seguito di successive norme (Regione, Provincia e Comune) gli attuali detentori delle informazioni ambientali di riferimento.

Link utili:

http://www.arpacampania.it

http://www.isprambiente.gov.it

In Regione Campania l’ORSA (Osservatorio Regionale per la sicurezza Alimentare) è detentore dei dati relativi agli esiti dei campionamenti effettuati dal personale afferente alle Aziende Sanitarie Locali su matrici alimentari per cui si rimanda alla specifica sezione che contiene le relazioni annuali/pluriennali fruibili attraverso il seguente link: http://www.orsacampania.it/pri-relazioni/

Infine si rimanda alla sezione “sistema informativo statistico” accessibile dalla home del sito della ASL Napoli2 Nord, dove sono pubblicati annualmente i flussi relativi alle attività espletate dai servizi territoriali (compresi ispezioni, controlli, etc.)